Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
SM 9,8
OggettodisegnoAutoreMartinelli, Domenico [Info autore]SoggettoProspetto di una chiesa monumentale a VarsaviaDatazione1684 ca. (bibliografia)Materia e tecnicacarta, inchiostro a penna, acquerelloMisuremm 834 x 561CommittenteJan III Sobieski, re di Polonia
Notizie storico-critichell disegno rientra nel gruppo dei progetti, mai realizzati, che Martinelli elabora per il re di Polonia Jan III Sobiesky (1679-1696). Sono sconosciute le circostanze che portano Domenico Martinelli a progettare alcuni edifici per il re polacco, sono invece noti gli indirizzi della sua politica culturale e artistica, orientata principalmente verso Roma e all'ambiente dell'Accademia di S. Luca. Oltre a ciò, possono aver svolto un ruolo importante per i contatti con il Martinelli i rapporti personali del Sobiesky, che aveva come segretario personale Tommaso Talenti, proveniente da Lucca e, il fatto che il cardinale Francesco Bonvisi, lucchese, era l'inviato papale a Varsavia. Una data possibile per i progetti del Martinelli è quella del 1684, quando il re manda a Roma il suo confessore quale inviato artistico. Il presente disegno è tra quelli predisposti dal Martinelli per la chiesa monumentale, un progetto che prevede due fasi: la prima di studio della pianta e della facciata; la seconda alla soluzione definitiva della facciata, della cripta, della sezione longitudinale e della pianta del tamburo. Sul foglio in esame Martinelli traccia la soluzione definitiva per la facciata della chiesa. Già le enormi dimensioni dell’edificio, circa 100 metri di lunghezza, 61 di larghezza, alta fino alla lanterna 100 metri, nonché il largo impiego di colonne libere, candelabre, statue, rilievi, indicano il carattere “ideale” di questo progetto, che Martinelli deve aver concepito anche esempio delle proprie capacità, da presentare al re polacco. Tutti gli elementi hanno dimensioni notevoli: le colonne (12 metri) sono alte come quelle del portico del Pantheon, mentre le statue della zona inferiore sono alte 6 metri. Gli enormi candelabri e fiaccole sono forse l'indizio che questo edificio, doveva essere stato concepito come pantheon o monumento funerario. In questo senso va interpretata anche la presenza di una cripta. Nonostante si tratti di un progetto molto ambizioso, l'impianto proposto dal Martinelli avrà un seguito e, nel concorso dell'Accademia di S. Luca del 1713, per un tempio rotondo con portico, sarà oggetto di imitazione da parte dei vari concorrenti.
BibliografiaH. Lorenz, Domenico Martinelli und die österreichische Barockarchitektur, Wien 1991, pp. 15-17, 216-218, 331 n. MZ 464, figg. 16, 212 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale]V. Pracchi, La Raccolta Martinelli al Castello Sforzesco di Milano (seconda parte), "Il disegno di architettura. Notizie su studi, ricerche, archivi e collezioni pubbliche e private", n.4, 1991, p. 27G. R. Smith, Architectural Diplomacy. Rome and Paris in the late baroque, Cambridge, Massachusetts/ London, England 1993, p. 113, fig. 68 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale]S. Mossakowski, Hellmut Lorenz. Domenico Martinelli und die österreichische Barockarchitektur. Verlag der Österreichischen Akademie der Wissenschaften. Wien 1991, "Biuletyn historii sztuki i kultury", 58, 3/4, Warszawa 1996, fig. 4Domenico Martinelli architetto ad Austerlitz: i disegni per la residenza di Dominik Andreas Kaunitz (1691-1705), catalogo mostra, a cura di A. Scotti Tosini, Cinisello Balsamo 2006, p. 24, fig. 2 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale]Domenico Martinelli - Tvár, Domenico Martinelli - Tvár génia barokní architektury Genie der Barokarchitektur, Rousínov 2006, p. 116, fig.Jahn Peter Heinrich, Hildebrandts Sakralbauprojekte in der Zusammenschau - typologische und motivische Gemeinsamkeiten, architekturtheoretischer Hintergrund sowie Entwurfsgenese, in Johann Lucas von Hildebrandt (1668-1745) : Sakralarchitektur fur Kaiserhaus und Adel, Petersberg 2011, pp. 361-411, pp. 369-370
AcquisizioneLibreria antiquaria Hoepli (acquisto, 1941)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei Disegni
AvvertenzePer richiedere immagini digitali relative al patrimonio del Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco è possibile inviare una richiesta a: c.gabinettodisegni@comune.milano.it.
Nella richiesta dovrà essere precisato se tali immagini necessitano a scopo di studio oppure siano destinate alla pubblicazione. In caso di pubblicazione le immagini potrebbero essere soggette al pagamento dei diritti di riproduzione secondo quanto stabilito dalla Deliberazione di G.C. n. 3175/2002.
Alcune opere potrebbero essere inoltre tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni). L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro