Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
SM 8,5
OggettodisegnoAutoreOrlandi, Stefano [Info autore]Titolo[Decorazione per la parte inferiore di un'incorniciatura ovoidale]Datazionesec. XVIII prima metà (analisi stilistica)Materia e tecnicacarta, penna e inchiostro, acquerellaturaMisuremm 300 x 430
Notizie storico-criticheNell'"Indice" del tomo nel quale il marchese Giacomo Sardini lo aveva rilegato, il disegno viene definito: "Pieritto per dipingersi". In realtà sembra più probabile che il foglio sia riferibile alla progettazione della zona inferiore di un'incorniciatura ovoidale da tradurre in pittura. Anche se al momento non è possibile accostare la composizione ad un'opera ben precisa, l'accuratezza evidente nella definizione degli elementi decorativi e degli effetti chiaroscurali indurrebbe a scartare l'ipotesi che il disegno possa costituire un lavoro fine a se stesso. L'agilità del tratto, la mobilità dei contorni e l'efficace gioco luministico suggeriscono di avvicinare il foglio, assegnabile a Stefano Orlandi sulla base di considerazioni stilistiche, ad altri presenti nella Collezione Sardini Martinelli (inv. 8,1; 8,20 recto; 8,3; 8,6; 8,37-38 verso; 8,4; 8,24 recto; 8,32), alcuni dei quali, al pari di quello in esame, sono stati riferiti al pittore bolognese da Elisabetta Landi nel 1981 (Landi 1981, pp. 208-217). Lo Zanotti (G.P. Zanotti, Storia dell'Accademia Clementina, Bologna 1739, II, pp. 254 e 260) ricorda l'attività svolta a Lucca dall'Orlandi, insieme al concittadino Gioseffo Orsoni, nel settore della scenografia teatrale, attività di cui forse nel periodo in cui il marchese Sardini andava formando la propria raccolta di disegni, si conservava in città ancora qualche testimonianza concreta, o per lo meno la reputazione.
BibliografiaE. Landi, Stefano Orlandi (1681-1760): incontro per un centenario, "Il Carrobbio", VII, Bologna 1981, pp. 208-217, nota 18, p. 212 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale]V. Pracchi, La Raccolta Martinelli al Castello Sforzesco di Milano (seconda parte), "Il Disegno di Architettura", n. 4, 1991, p. 25 n. 5 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale]P. Bertoncini Sabatini, P. Betti, Giacomo Sardini 1750-1811, Lucca 2019, p. 193 nota 18 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale]
AcquisizioneLibreria Antiquaria Hoepli (acquisto, 1941)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei Disegni
AvvertenzePer richiedere immagini digitali relative al patrimonio del Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco è possibile inviare una richiesta a: c.gabinettodisegni@comune.milano.it.
Nella richiesta dovrà essere precisato se tali immagini necessitano a scopo di studio oppure siano destinate alla pubblicazione. In caso di pubblicazione le immagini potrebbero essere soggette al pagamento dei diritti di riproduzione secondo quanto stabilito dalla Deliberazione di G.C. n. 3175/2002.
Alcune opere potrebbero essere inoltre tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni). L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro