Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
O.F. serie 1, cartella 0052-0392
OggettodisegnoAutoreCaniani, Sisto (architetto) [Info autore]TitoloMilano. Edificio abitativo (Costruzione muro di cinta)Datazione05/03/1831 (data di protocollo n. 5025)
30/03/1831 (data di protocollo n. 7224)
31/03/1831 (data di approvazione)
Materia e tecnicapennaMisuremm 210 x 545
Note sull'immagineIndirizzo coevo: Borgo delle Grazie, n. 2642
Indirizzo al 1865: Corso Magenta, n. 38
Indirizzo attuale: Corso Magenta
Località: Milano
Proprietà edificio / Committenza: Bossi Visconti Ottavio Benigno, nobile

Notizie storico-criticheProgetto relativo alla costruzione di un muro di cinta presso l'abitazione con annessa ortaglia del nobile Ottavio Benigno Bossi Visconti, sita al Borgo delle Grazie (vedi disegno n. 0052/0001/0393). Nella petizione il proprietario chiede il permesso per tale lavoro, dicendosi disposto a cedere alla città "lo spazio esterno" risultante dalla sostituzione di detta cinta ad una preesistente siepe, "mediante però coveniente compenso" (vedi documento n. 52/390, protocollo n. 5025-05/03/1831). L'ispezione municipale disposta dalla Commissione dà parere positivo su tale intervento, sottolineando come la sostituzione della siepe con un muro, oltre a portare all'allargamento della strada, ovvierebbe anche all'inconveniente dell'imbrattamento di fango della stessa in periodo di piogge (vedi documento n. 52/400, protocollo n. 7224-30/03/1831). A questo punto la Congregazione decide di accordare il permesso per i lavori, valutando però arbitraria la richiesta di risarcimento del Bossi Visconti relativamente alla "scarpa di siepe", ritenuta "di ragione comunale" (vedi documento n. 52/402, protocollo n. 7550-04/04/1831), salvo una più convincente giustificazione legale da parte del proprietario (vedi documento n. 52/402, protocollo n. 11383-17/05/1831). Alla luce di ciò il quest'ultimo recede dalla sua offerta e rinuncia spontaneamente alla costruzione del muro, poiché, senza ricompensa, non lo ritiene più di suo interesse (vedi documento n. 52/399); ciò dopo un'ulteriore tentativo di dimostrare il proprio diritto alla proprietà del terreno occupato dalla siepe e successiva decisione della Commissione di non accettare tale pretesa e di poter disporre dell'area della siepe secondo le sle esigenze municipali (vedi documento n. 52/397, protocollo n. 17083-21/07/1831). A quest'ultima decisione il Bossi Visconti si oppone strenuamente, dichiarando di "riservarsi a far valere le proprie ragioni avanti ai tribunali od altra qualunque autorità competente all'occorrenza che questo municipio intenti la più piccola occupazione od altro possessorio sulla medesima scarpa" (vedi documento n. 52/395, protocollo n. 21443-11/09/1831). Della pratica fa parte anche la richiesta di lavori interni ad altro edificio, sempre di ragione del Bossi Visconti, sito al civico n. 2645 del Borgo delle Grazie e tale indirizzo è registrato sugli Atti edilizi della Commissione (vedi documento n. 52/388, protocollo n. 4334-03/03/131).
Firme di approvazione:
Canonica Luigi

Provenienza
Immagini correlate(La digitalizzazione potrebbe essere parziale o riferirsi solo all'oggetto grafico)
CollocazioneComune di MilanoArchivio Storico Civico e Biblioteca TrivulzianaFondo Ornato Fabbriche
AvvertenzePer ottenere la riproduzione delle immagini relative al patrimonio dell'Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana è possibile inviare una richiesta a: c.ascbibliotrivulziana@comune.milano.it
Nel caso in cui le immagini siano destinate alla pubblicazione, a stampa o in formato elettronico, è necessario che nella richiesta siano riportate anche le seguenti informazioni: formato della pubblicazione, titolo, autore, editore, prezzo al pubblico, ambito di distribuzione, carattere divulgativo o scientifico dell'iniziativa editoriale.
Queste informazioni, di cui il richiedente si assume la responsabilità, costituiranno gli elementi di giudizio ai fini del rilascio dell'autorizzazione da parte dell'Istituto e del calcolo degli eventuali diritti da corrispondere ai sensi della Delibera della Giunta Comunale 3175/2002.
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro