Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
O.F. serie 1, cartella 0026-0073
OggettodisegnoAutoriRedaelli, Carlo (ingegnere) [Info autore]Baj, Giovanni Battista (capomastro) [Info autore]TitoloMilano. Edificio di proprietà del Pio Istituto delle Figlie della CaritàDatazione26/02/1842 (data di esecuzione/stesura)
01/03/1842 (data di protocollo n. 4464)
03/03/1842 (data di approvazione)
Materia e tecnicapenna, acquerellaturaMisuremm 380 x 252
Note sull'immagineIndirizzo coevo: Contrada di Santa Maria Fulcorina, n. 2563
Indirizzo al 1865: Via Santa Maria Fulcorina n. 18
Indirizzo attuale: Via Santa Maria Fulcorina
Località: Milano
Proprietà edificio / Committenza: Direzione Pio Istituto delle Figlie della Carità; Marchese Federigo Fagnani

Notizie storico-criticheLa superiora in una richiesta del 26 febbraio 1843 chiedeva alla Commissione ornato di poter apportare delle modifiche ai due palazzi di loro proprietà.
Provenienza
Immagini correlate(La digitalizzazione potrebbe essere parziale o riferirsi solo all'oggetto grafico)
CollocazioneComune di MilanoArchivio Storico Civico e Biblioteca TrivulzianaFondo Ornato Fabbriche
AvvertenzePer ottenere la riproduzione delle immagini relative al patrimonio dell'Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana è possibile inviare una richiesta a: c.ascbibliotrivulziana@comune.milano.it
Nel caso in cui le immagini siano destinate alla pubblicazione, a stampa o in formato elettronico, è necessario che nella richiesta siano riportate anche le seguenti informazioni: formato della pubblicazione, titolo, autore, editore, prezzo al pubblico, ambito di distribuzione, carattere divulgativo o scientifico dell'iniziativa editoriale.
Queste informazioni, di cui il richiedente si assume la responsabilità, costituiranno gli elementi di giudizio ai fini del rilascio dell'autorizzazione da parte dell'Istituto e del calcolo degli eventuali diritti da corrispondere ai sensi della Delibera della Giunta Comunale 3175/2002.
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro