Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
MA_177 C 40_K01
OggettodisegnoAutoriGerli, Giuseppeattribuito a Gerli, Agostino [Info autore]SoggettoProgetto di comòDatazione1785 ca. (Bibliografia (Beretti - Gonzalez Palacios 2014))Misureca. mm 278 x 426
Notizie storico-criticheLa scritta in basso a destra è più un ricordo che una firma, e dunque non possiamo affermare che questo disegno si debba a Giuseppe Gerli anziché al fratello Agostino. Il foglio appare della stessa mano di altri due disegni che crediamo di Agostino Gerli (B 194, B 240). L'impostazione ricorda anche i progetti relativi al comò del Marchese Serra di Genova (F 3). Stando alla scritta in calce al disegno, il mobile sarebbe stato fatto per "Carpani" ed eseguito dal Maggiolini. Abbiamo notizie di un Carpani che forse è quello in questione: Giuseppe Carpani (1752-1825), avvocato, scrittore, poeta (anche dialettale) amico del Parini, direttore della Gazzetta di Milano dal 1792 al 1796 e fedele all'Arciduca Ferdinando d'Asburgo, che seguì a Vienna dopo la caduta degli austriaci. Esiste un mobile che corrisponde a questo disegno presso il Musée National de la Maison Bonaparte ad Ajaccio, per quanto non in buono stato di conservazione (Beretti 2010, p. 417).
[Beretti - Gonzalez Palacios 2014]

BibliografiaC. Alberici, Il mobile lombardo, Milano 1969, p. 172A. Gonzalez-Palacios, Il tempio del gusto: le arti decorative in Italia fra classicismi e barocco; il granducato di Toscana e gli stati settentrionali, Milano 1986, p. 310, II, fig. 652E. Colle, Modelli d'ornato per Giuseppe Maggiolini, in in Prospettiva, n. 65 (gennaio 1992)., 1992, p. 83, fig. 12G. Beretti, Giuseppe e Carlo Francesco Maggiolini: l'officina del Neoclassicismo, Milano 1994, p. 61, tav. n. 64F. Mazzocca, A. Morandotti, E. Colle, Milano neoclassica, Milano 2001, p. 554G. Beretti, Il mobile dei lumi: Milano nell'età di Giuseppe Maggiolini (1758-1778), Milano 2010, pp. 156, 417, tav. n. 220C. Salsi, Il Fondo Maggiolini: nota introduttiva, in Giuseppe Maggiolini. Catalogo ragionato dei disegni, Milano 2014G. Beretti, A. Gonzalez-Palacios, Indice dei nomi di persona sui disegni, in Giuseppe Maggiolini. Catalogo ragionato dei disegni, Milano 2014G. Beretti, A. Gonzalez-Palacios, Catalogo formato A / Catalogo formato B / Catalogo formato C / Catalogo formato E / Catalogo formato F, in Giuseppe Maggiolini. Catalogo ragionato dei disegni, Milano 2014G. Beretti, A. Gonzalez-Palacios, Corrispondenza tra i numeri del Catalogo per formato e i numeri del Catalogo generale, in Giuseppe Maggiolini. Catalogo ragionato dei disegni, Milano 2014G. Beretti, A. Gonzalez-Palacios, Indice dei nomi degli artisti sui disegni, in Giuseppe Maggiolini. Catalogo ragionato dei disegni, Milano 2014
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei Disegni
AvvertenzeLe informazioni contenute nella presente scheda hanno valore di pubblicazione, pertanto in caso di citazione in pubblicazioni e/o tesi universitarie, dovrà essere riportata la seguente voce:
http://www.comune.milano.it/graficheincomune, Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano, inv. 177 C 40, scheda di Beretta, Giuseppe 1939; Contro, Anna 2017.
Le opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro