Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
Cart. 495, pl. X.1
OggettodisegnoAutoreMausanzetta (disegnatore) [Info autore]TitoloGabriele D'AnnunzioDatazione1917 (datata/o)Materia e tecnicamatita, china/pastello su cartaMisuremm 299 x 230
Notizie storico-criticheGabriele D'Annunzio è raffigurato con indosso la divisa dei Lancieri di Novara 5, il braccio destro ferito e il fregio dei piloti dell'aviazione. Alla vita porta un cinturone modello14.
Nelle Civiche Raccolte Storiche è conservato anche il disegno preparatorio (Cart. 495, pl. IX.1).
In guerra D'Annunzio fu protagonista di imprese audaci e spettacolari fra le quali la Beffa di Buccari e il Volo su Vienna rispettivamente del febbraio e agosto 1918, incarnando così il mito del "Superuomo".
Qui viene raffigurato con il colletto dell'uniforme decorato con le "fiamme" del V Reggimento dei Lancieri di Novara, il distintivo di una ferita di guerra e il fregio d'Osservatore d'Aviazione
al braccio destro.
Mausanzetta era solito realizzare anche piccoli disegni a grafite su carta aventi come soggetto gli stessi motivi delle caricature: in questi bozzetti, dei quali non è stato ancora individuato lo scopo finale, non manca l'attenzione al dettaglio e al particolare.

ProvenienzaNoseda Cesare (dono)
Immagini correlate(La digitalizzazione potrebbe essere parziale o riferirsi solo all'oggetto grafico)
CollocazioneComune di MilanoCiviche Raccolte Storiche
AvvertenzeLe opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro