Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
BALD.II.C.1d
OggettodisegnoAutoreBaldessari, Luciano (progettista) [Info autore] [Allegato]TitoloGiulianoDatazione1927Misurecm 41 x 56
Notizie storico-criticheL'opera, tratta dalla "Legenda aurea" di Jacopo da Varagine, secondo il desiderio del compositore roveretano Riccardo Zandonai avrebbe dovuto essere rappresentata al Teatro Sociale di Como in occasione del centenario della morte di Volta (1927). Dal carteggio fra Zandonai e Baldessari del 1927, anno in cui l'architetto allestì la Mostra della Seta a Villa Olmo, risulta che Baldessari intercedette senza successo presso il Teatro Sociale di Como affinché vi venisse rappresentato il "Giuliano".
La prima, a causa di una nuova legge sui diritti d'autore, ebbe invece luogo il 4 febbraio 1928 a Napoli.
Essendosi Baldessari nel frattempo ritirato dal progetto, le scene vennero firmate dal pittore Augusto Carelli, mentre i costumi vennero disegnati da Cesare Fratino.

Documentazione correlataBALD.II.C.1d Scheda descrittiva completa in [LombardiaBeniCulturali]
BibliografiaLuciano Baldessari e Milano: progetti e realizzazioni in Lombardia, a cura di G. L. Ciagà, Milano 2005 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale] [Allegato]
ProvenienzaMosca Baldessari (acquisto, 2002)
Immagini correlate(La digitalizzazione potrebbe essere parziale o riferirsi solo all'oggetto grafico)
CollocazioneComune di MilanoCASVA
AvvertenzeLe opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro