Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
BALD.I.A.7
OggettodisegnoAutoreBaldessari, Luciano (disegnatore) [Info autore] [Allegato]TitoloDisegni futuristiTensioneDatazione1915Materia e tecnicamatitaMisurecm 12,5 x 17,5
Notizie storico-criticheI disegni futuristi conservati al C.A.S.V.A. (gli unici di quel periodo giunti a noi, a parte il "Nudo" del 1915 conservato al MART di Rovereto), furono eseguiti da Baldessari durante la detenzione a Schardenberg - Schaerding, in Austria, durante la Prima Guerra Mondiale. Successivamente l'artista sarebbe andato a Vienna, dove avrebbe frequentato l'ultimo anno della Scuola Reale Elisabettina, qui trasferitasi all'inizio della guerra.
I disegni sono testimonianza dell'adesione di Baldessari al "Circolo futurista trentino" fondato a Rovereto nel 1913 da Fortunato Depero, di cui parla Umberto Boccioni nel volume Pittura e scultura futuriste - Dinamismo plastico, Edizioni Futuriste di Poesia, Milano 1914.

Documentazione correlataBALD.I.A.7 Scheda descrittiva completa in [LombardiaBeniCulturali]
BibliografiaLuciano Baldessari e Milano: progetti e realizzazioni in Lombardia, a cura di G. L. Ciagà, Milano 2005 Scheda descrittiva completa in [SBN_Nazionale] [Allegato]
ProvenienzaMosca Baldessari (acquisto, 2002)
Immagini correlate(La digitalizzazione potrebbe essere parziale o riferirsi solo all'oggetto grafico)
CollocazioneComune di MilanoCASVA
AvvertenzeLe opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro