Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
AU_869 D 41_K01
OggettodisegnoAutoreBoglino, Maria Elisa [Info autore]SoggettoApparizione di Dio Padre ad Adamo ed EvaAdamo ed EvaDatazione1930 ca. (bibliografia)Materia e tecnicagrafite , china , cartaMisuremm 420 x 510
Notizie storico-criticheL'11 aprile del 1932 all'interno della Galleria del Milione si inaugura una mostra personale di Elena Maria Boglino, artista di origine danese che da diversi anni aveva scelto la città di Palermo come luogo d'adozione in cui vivere e lavorare. La mostra organizzata da Baldi, dopo l'esclusione della Boglino dalla I Quadriennale di Roma, viene presentata con una monografia sull'artista curata dallo stesso critico ed edita da Vallecchi. L'8 luglio dello stesso anno le raccolte pubbliche milanesi registrano l'acquisto di due disegni dell'artista: "Studio di due nudi femminili" (inv. 870 D 42) e "Apparizione di Dio Padre ad Adamo ed Eva" (sulla monografia illustrato e indicato con il titolo di Adamo ed Eva). In quest'ultima opera, l'artista descrive sinteticamente la scena della genesi attraverso una figurazione che si avvicina ai bassorilievi dei portali romanici. Il disegno è delineato da grosse pennellate d'inchiostro di china che, oltre a definire le forme delle figure, evidenziano le ombre attraverso spesse velature d'inchiostro acquerellato. A matita sono descritti alcuni particolari che non vengono nascosti dal colore, come le ali di Dio Padre, il tronco dell'albero e il serpente che in esso si attorciglia. L'opera nel suo complesso è descritta attraverso un forte carattere narrativo che, grazie al gioco di sguardi dei protagonisti, allontana la raffigurazione da quell'aspetto drammatico generalmente presente in questa iconografica (Vilardi 2001-2002).
BibliografiaBaldi P.M., Boglino 62 riproduzioni. Nota di P. M. Baldi, Firenze 1932, p. 46, n. 10, pp. 24-25, fig. 10E. Vilardi, La grafica a Milano negli anni Trenta: la Galleria del Milione e le Raccolte Civiche (1930-1936), V. 1, Milano 2001-2002, pp. 191-192, V. 2 n. 6
ProvenienzaGalleria del Milione (acquisto, 1932)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei DisegniGalleria d'Arte Moderna, Milano
AvvertenzeLe informazioni contenute nella presente scheda hanno valore di pubblicazione, pertanto in caso di citazione in pubblicazioni e/o tesi universitarie, dovrà essere riportata la seguente voce:
http://www.comune.milano.it/graficheincomune, Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano, inv. 869 D 41, scheda di Mascellino, Bruno 2017.
Le opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro