Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
AU_6890 D 550_K01
OggettodisegnoAutoreViani, Lorenzo [Info autore]TitoloCoppia contadinaDatazione1914 ca. - 1915 ca. (bibliografia)Materia e tecnicacarta, grafite, penna, chinaMisuremm 398 x 270
Notizie storico-criticheNelle opere di Lorenzo Viani il pittore pone al centro della sua poetica la disperazione dell'uomo emarginato dalla guerra, dalla miseria o dalla malattia. I suoi protagonisti sono contadini, pescatori, profughi e mendicanti; uomini sventurati abbandonanti a un'esistenza fatta di povertà e sacrifici. Non vie è, tuttavia, nell'arte sociale di Viani, alcun intento di caratterizzazione pietistica; vi si scorge, piuttosto, un avvicinamento a quella pittura che caratterizzerà nello stesso periodo l'espressionismo europeo di inizio secolo. Le sue figure deformate si raccontano attraverso un linguaggio moderno e un rapporto diretto, non ché privo di mediazioni, con la realtà rappresentata. Anche i soggetti che Viani raffigura nel disegno del Castello Sforzesco sono due poveri vecchi, gli stessi presenti nel foglio a pastello con i "Vecchi coniugi" e nel carboncino dell' "Inutile attesa". Le figure sono riprese e riadattate per essere disposte all'interno di una strada delineata solo da semplici ciuffi di erba e schizzati con veloci tratti di china. La carica espressiva dei personaggi risulta dall'assenza di chiaroscuro e dal sottile tratto che delinea i due corpi emaciati. Inoltre, secondo quanto affermato da Arnalda Dallaj "il segno determinato e sintetico" del tratto suggerisce la datazione dell'opera all'incirca verso il 1914- 1915 (Dallaj 1991). Il disegno è stato acquistato in occasione dell'esposizione monografica dell'artista nel 1915.
BibliografiaEsposizione personale delle opere del pittore Lorenzo Viani, Milano 1915G. Nicodemi, M. Bezzola, Comune di Milano. La Galleria d'Arte Moderna. I dipinti, v. II, Milano 1939, p. 256 n. 3120P. G. Castagnoli, P. Fossati, Disegno italiano fra le due guerre, Modena 1983, p. 107A. Dallaj, Catalogo delle opere, in Da Modigliani a Fontana. Disegno italiano del XX secolo nelle Civiche Raccolte d'Arte di Milano, Milano 1991, p. 175 n. 44, p. 103 fig. 44
ProvenienzaMostra di Viani (acquisto, 1915)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei DisegniGalleria d'Arte Moderna, Milano
AvvertenzeLe informazioni contenute nella presente scheda hanno valore di pubblicazione, pertanto in caso di citazione in pubblicazioni e/o tesi universitarie, dovrà essere riportata la seguente voce:
http://www.comune.milano.it/graficheincomune, Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano, inv. 6890 D 550, scheda di Mascellino, Bruno 2017; Bergamo, Lucia 2018.
Le opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro