Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
AU_3067 B 1155_K01
OggettodisegnoAutoreGrubicy De Dragon, Vittore [Info autore]SoggettoAutoritrattoDatazione1897 ca. (datata/o)Materia e tecnicacarta, matitaMisuremm 239 x 229
Notizie storico-criticheSe relativamente modesto è il numero di ritratti che raffigurano Vittore Grubicy de Dragon, sicuramente minore è il numero di autoritratti. Tra questi, il disegno del 1897 è stato realizzato dall'artista in uno dei suoi soggiorni a Miazzina, località amata dal pittore dove trascorse gli inverni tra il 1892 e il 1898, operando per la maggior parte in solitudine e a contatto con la natura (Rebora 1995). Qui realizzò numerosi studi dal vero, a matita e a carboncino, su fogli di piccolo formato, molti appartenenti a taccuini di viaggio, nei quali vengono rappresentate scene di vita campestre, in immagini d'insieme o in piccoli dettagli, oltre che paesaggi e vedute della cittadina. Negli occhi del pittore sembra riflettersi l'immagine di chi lo osserva. Grubicy si dona così all'osservatore in maniera intima e riservata, mostrando una personalità generosa che si contrappone alla lontana immagine del superuomo, con cui amici e pittori lo raffigurarono. Per "la differenza del tratto - da pastoso a segmentato- riscontrabile in alcune zone del foglio", Sergio Rebora ipotizza che l'opera sia stata terminata in un momento differente da quello iniziale (Ivi).
BibliografiaS. Rebora, Vittore Grubicy De Dragon: 1851-1920, Roma 1995, p. 393 n. 666F. Velardita, Fondo Vittore Grubicy. Inventario, Rovereto 2005, fig.S. Rebora, Vittore Grubicy De Dragon poeta del divisionismo 1851- 1920, Milano 2005, p. 12
ProvenienzaGrubicy de Dragon, Vittore (donazione, 1920)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei DisegniGalleria d'Arte Moderna, Milano
AvvertenzeLe informazioni contenute nella presente scheda hanno valore di pubblicazione, pertanto in caso di citazione in pubblicazioni e/o tesi universitarie, dovrà essere riportata la seguente voce:
http://www.comune.milano.it/graficheincomune, Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano, inv. 3067 B 1155, scheda di Mascellino, Bruno 2017; Bergamo, Lucia 2018.
Le opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro