Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
AU_3027 A 915_K02
OggettodisegnoAutoreGrubicy De Dragon, Vittore [Info autore]SoggettoAutoritrattoDatazione1886 ca. (bibliografia)Materia e tecnicacarta, grafiteMisuremm 69 x 99
Notizie storico-criticheVittore Grubicy de Dragon, figura tra le più influenti nella cultura artistica milanese di fine Ottocento e inizio Novecento, nel corso della sua vita è riuscito a incrementare i suoi interessi nel campo dell'arte: dalla critica militante al mecenatismo artistico. Il suo approccio al disegno e alla pittura da artista è avvenuto però in età avanzata e da autodidatta, ma nonostante ciò ci ha lasciato un gran numero di dipinti, acquerelli e disegni, la maggior parte dei quali raffiguranti paesaggi, scene campestri e ritratti di amici e fanciulle. Casi eccezionali sono, invece, due autoritratti conservati presso le raccolte del Gabinetto di Disegni del Castello Sforzesco. In uno di questi, Grubicy impiega la tecnica divisionista accostandola a una particolare ricerca dell'impaginazione all'interno di uno spazio minimo del foglio. Secondo l'interpretazione fatta da Sergio Rebora, il disegno può essere riferito alla fine del 1886, durante un soggiorno effettuato da Grubicy a Savognino, per l'affinità grafica dell'opera in questione con altri due schizzi eseguiti dall'artista in quella stessa occasione (Rebora 1995). Il tratto sgranato e irregolare del carboncino ci regala una forte espressività, evidenziando l'intensità dello sguardo, nonostante l'occhio sinistro sia solo in fase di abbozzo.
BibliografiaN. Ponente, P. Spadini, I disegni italiani dell'Ottocento, Treviso 1982, p. 134 n. 146, fig. 146S. Rebora, Vittore Grubicy De Dragon: 1851-1920, Roma 1995, p. 190 n. 324Regesto delle opere, in Novecento di carta, Milano 2018, p. 242 n. 1, p. 222 fig. 1F. Rossi, B. Mascellino, Civico Gabinetto dei Disegni, Castello Sforzesco. La promozione della grafica moderna a Milano tra Grubicy, Pica e la Galleria del Milione, in Novecento di carta, Milano 2018, p. 25, p. 222 fig. 1
ProvenienzaGrubicy de Dragon, Vittore (donazione, 1920)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei DisegniGalleria d'Arte Moderna, Milano
AvvertenzeLe informazioni contenute nella presente scheda hanno valore di pubblicazione, pertanto in caso di citazione in pubblicazioni e/o tesi universitarie, dovrà essere riportata la seguente voce:
http://www.comune.milano.it/graficheincomune, Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano, inv. 3027 A 915, scheda di Mascellino, Bruno 2017; Bergamo, Lucia 2018.
Le opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro