Lista
Lista
Lista
Lista
Lista
  • Bacheca dei siti suggeriti:
  • [Treccani]
  • [Wikipedia]
  • [GabinettoDisegniEStampeUffizi]
  • [BritishMuseum]
  • [Louvre]
  • [Prado]
  • [MetropolitanMuseum]
  • [VictoriaAlbertMuseum]
  • [Albertina]
  • [BibliotecaMediceaLaurenziana]
  • [BibliotecaApostolicaVaticana]
  • [InternetCulturale]
  • [KIT]
  • [SBNRL]
  • [SBNIT]
  • [Azalai]
  • [Incunabula]
  • [Edit16]
  • [Catalogo Italiano dei Periodici]
  • [ManusOnLine]
  • [Calcografica]
  • [ACRI]
  • [Gallica]
  • [Iconclass]
  • [Emporium]
  • [LombardiaBeniCulturali]
Risultati 1-1 su 1
AU_1314 E 17_K01
OggettodisegnoAutoreBucci, Anselmo [Info autore]TitoloStrisciandoDatazione1915 (datata/o)Materia e tecnicacarta, carboncinoMisuremm 650 x 530
Notizie storico-criticheAllo scoppiò della Prima Guerra Mondiale, molti artisti si arruolarono come volontari. Anselmo Bucci, insieme a Boccioni, Erba, Funi, Marinetti, Piazzi, Sant’Elia e Sironi entra a far parte del "Battaglione Lombardo di Volontari Ciclisti"(III compagnia, VIII plotone) e combatte a Dosso Casina contro gli austriaci, sconfiggendo il nemico il 24 ottobre del 1915. L’euforia durò poco, il primo dicembre del 1915, il glorioso corpo volontari fu sciolto e Bucci passo al 68°Regimento di Fanteria per poi pellegrinare per vari fronti (Sansone 2007). Nel fango putrido delle trincee, tra le macerie dei villaggi distrutti, gli artisti partiti per la guerra registravano la realtà che osservavano con splendidi disegni, molti dei quali eseguiti frettolosamente all’interno delle trincea, nei campi di battaglia o nei momenti di pausa. Anche Anselmo Bucci ci ha lasciato una grande quantità di testimonianze grafiche raffiguranti gli ambienti e le abitudini dei soldati, i movimenti delle truppe e i paesaggi sconvolti dalla guerra, ma anche vere e proprie scene di battaglia tratte dall’esperienza al fronte. All’interno del Civico Gabinetto di Disegni del Castello Sforzesco di Milano si conservano due fogli appartenenti a questo periodo e raffiguranti rispettivamente due soldati alpini stesi a terra, uno in atto di tagliare dei reticolati (inv. 1313 E 16) e l’altro che avanza strisciando (inv. 1314 E 17). Per quest’ultimo disegno si conosce una variante in punta secca e maniera nera riprodotta da Giorgio Nicodemi su "Anselmo Bucci : 79 illustrazioni". In queste due opere, realizzate con un contorno deciso e abbreviato di carboncino "la vivacità dell’impressione in movimento si fonde con la plasticità dei volumi, creati dal denso chiaroscuro della sua matita di colorista. Ogni disegno coglie una situazione e la rende con plastica evidenza"(De Stasio 1991, p. 41).
BibliografiaDe Stasio M., La guerra del 1915-18 nei disegni degli artisti al fronte, in Da Modigliani a Fontana. Disegno italiano del XX secolo nelle Civiche Raccolte d'Arte di Milano, Milano 1991, p. 39M. Garberi, Da Modigliani a Fontana. Disegno italiano del XX secolo nelle Civiche Raccolte d'Arte di Milano, in Da Modigliani a Fontana. Disegno italiano del XX secolo nelle Civiche Raccolte d'Arte di Milano, Milano 1991, p. 8, fig.L. Sansone, Patriottismo futurista. Il Battaglione Lombardo. Volontari Ciclisti Automobilisti, Milano 2007, p. 33F. Rossi, B. Mascellino, Civico Gabinetto dei Disegni, Castello Sforzesco. La promozione della grafica moderna a Milano tra Grubicy, Pica e la Galleria del Milione, in Novecento di carta, Milano 2018, p. 25
ProvenienzaFamiglia Artistica (acquisto, 1916)
CollocazioneComune di MilanoGabinetto dei DisegniGalleria d'Arte Moderna, Milano
AvvertenzeLe informazioni contenute nella presente scheda hanno valore di pubblicazione, pertanto in caso di citazione in pubblicazioni e/o tesi universitarie, dovrà essere riportata la seguente voce:
http://www.comune.milano.it/graficheincomune, Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano, inv. 1314 E 17, scheda di Mascellino, Bruno 2018.
Le opere sono tutelate dal diritto d'autore (legge 22 aprile 1941, n. 633 e integrazioni).
L'utilizzo di immagini riproducenti opere di artisti viventi o morti da meno di 70 anni, quindi non ancora di Pubblico Dominio, esige l'autorizzazione dell'avente diritto o della SIAE, sezione OLAF, se quest'ultima lo rappresenta.
Per quanto concerne l'utilizzo delle immagini delle opere di proprietà di questo Istituto Civico, si invita a prendere visione e a compilare la richiesta di autorizzazione qui allegata e le condizioni d’uso, ai sensi del Regolamento per i Civici Istituti d'Arte, Scienza e Storia e, per quanto riguarda le tariffe, della delibera di G.C. n. 3175/2002.
[Allegato]
Ideazione concept Graficheincomune:
Benedetta Gallizia di Vergano, Michele Stolfa
 - 
Realizzazione informatica:
TAI S.a.s. di Marino Delfino e Paolo Ongaro