In questa sezione della mostra virtuale sono ospitati contributi scientifici firmati da filologi ed esegeti delle opere di Dante, studiosi del libro antico, storici della miniatura e interpreti del contesto collezionistico in cui prese forma la raccolta dantesca di casa Trivulzio: non un catalogo in senso tradizionale, ma uno spazio di riflessione e comunicazione sui temi proposti nelle vetrine espositive.

L’agorà virtuale rimarrà aperta agli interventi degli studiosi per tutto il periodo della mostra e anche oltre, per approdare infine a una pubblicazione a stampa (come numero speciale della rivista Libri&Documenti), frutto duraturo costruito nel tempo grazie all’apporto di quanti hanno voluto e vorranno aderire a questo innovativo progetto di mostra partecipata.

II.   De vulgari eloquentia e Monarchia

Enrico Fenzi, Il codice Trivulziano del De vulgari eloquentia

Paolo Chiesa, Rossana Guglielmetti, Il codice Trivulziano della Monarchia. Il valore di una copia ‘intelligente’

IV.   La Commedia dopo l’antica vulgata

Attilio Cicchella, Appunti sul codice Trivulziano 1079

V.   L’esegesi sul testo della Commedia

Mirko Volpi, Iacomo della Lana e il primo commento integrale della Commedia

Marisa Boschi Rotiroti, Paolo di Duccio Tosi. Un copista dantesco e non solo

VI.   Verso le Commedie all’antica

Massimiliano Corrado, Niccolò Lelio Cosmico e le chiose dantesche del codice Trivulziano 1083

(Ultimo aggiornamento 7 marzo 2016)